Category Archives: seo

SEO--title

SEO – i titoli

No Comments 1872 Views1

SEO--title

Perchè i miei contenuti non sono facilmente reperibili?

Come posso far trovare facilmente la pagina del mio sito?

L’ottimizzazione per i motori di ricerca riguarda molto spesso una minima e continua revisione di alcune parti di un sito. Semplici aggiustamenti che concorrono, insieme ad altre tecniche, ad avere un impatto qualitativaemente significativo sul grado di fruizione degli utenti  e sulla sua presenza nei motori di ricerca.

Fermo restando che esistono strategie e tecniche ben precise che attengono più al web marketing che alle tecniche di realizzazione e gestione dei contenuti, in questi paragrafi analizzeremo l’importanza dei < titoli >, avviandoci ad approcciare alcune procedure standard per la scrittura dei contenuti.

Punto Zero – Originalità, creatività e concretezza

Quando si scrive dobbiamo interessarci di immaginare come e cosa resterà impresso nella mente del lettore.

TITOLO DI PAGINA – FUNZIONE E POSIZIONE

I titoli definiscono in breve cosa ci sarà dentro la tua pagina. Vengono usati dai motori di ricerca per identificare una risorsa e dagli utenti per comprendere al volo i contenuti.

Cosa fa Google?

Google genera automaticamente titoli e descrizioni (detti “snippet”) di pagina, analizzando sia il contenuto di pagina, sia i riferimenti a essa presenti sul Web in altre pagine.

  • TITOLO BREVE

    Cerca di essere breve massimo 60 caratteri

  • TAG TITLE

    Assicurati che ogni pagina del sito abbia un titolo specificato nel tag <title> e che questi sia inserito nell'<head> di pagina.

  • EVITA RIPETIZIONI

    Evita titoli ripetitivi o generici. Il tuo scopo è canalizzare l’utenza e descrivere in maniera specifica cosa troverà nella pagina cercata. Evita di anteporre al titolo il tuo brand (es. STRINET – SEO GUIDA) a meno che il tuo brand non sia più forte del prodotto o contenuto in questione.

  • TITOLAZIONE ORDINATA

    Usa titoli correlati ai contenuti di pagina evitando ripetizioni nei sottotitoli <h1> <h2> <h3>…

  • MINUS EST PLUS

    Se usi troppe parole chiave nel titolo Google potrebbe identificare quel contenuto come spam

  • EVITA LE STOP-WORDS

    Le stop-words sono parole hanno scarso valore per i motori di ricerca. Consistono in pronomi, articoli, verbi ausiliari, congiunzioni e preposizioni. Evitali ricordandoti sempre di non trasformare il tuo titolo in un elenco illeggibile per un utente umano.

    – Elenco di stop words –

     

Titolo e Snippet

Lo scopo dello snippet e del titolo è sintetizzare il contenuto di pagina e in che modo è correlato alla ricerca dell'utente. Nei motori di ricerca le pagine sono indicizzate con titoli e contenuti snippet.

Contenuti ricchi e concisi

Maggiori informazioni dai, migliori possono essere gli snippet dei risultati di ricerca. Ad esempio siti di recensioni o schede di attività commerciali, il nome di un ristorante, un indirizzo o un voto.

HTML TIPS - < TITLE >

L'html è un linguaggio detto di markup che serve a gestire la formattazione di pagine web. Per fare questo usa dei ``tag`` per delimitare in maniera gerarchica gli elementi, dando ai motori di ricerca strutture semplici in cui cercare contenuti.

TASTO DESTRO

Controlla il tuo html cliccando con il tasto destro nel browser e selezionando la voce ``sorgente pagina``. Potrai vedere l'html della pagina. Noterai che il contenuto nei tagnon sono visibili nel browser.

TITOLI E PARAGRAFI NEL BODY

Usa una paragrafazione e titolazione ordinata. Il tuo scopo è migliorare la lettura dei tuoi contenuti.

Titoli sottotitoli e sottotesti

Il tag h1 indica al motore di ricerca di cosa sta parlando la pagina in questione e per tale ragione va utilizzato come TITOLO all’interno di una pagina. E' consigliabile un tag h1. Il tag h2 viene usato in genere come “approfondimento” dell’h1 e dunque come sottotitolo. I tag h3 invece possono essere utilizzati come sottotesti o come ulteriori titoli in un testo che magari è diviso in più paragrafi.

Ricapitoliamo – a cosa servono i titoli per migliorare il SEO?

Il titolo di una pagina web è un'elemento essenziale per indirizzare utenti e motori di ricerca. Siate creativi, personali e cercate di attenervi ai contenuti di pagina senza inserire parole chiave senza senso.
googlebot

SEO – introduzione all’ottimizzazione di un sito

No Comments 1325 Views2

googlebot

Come migliorare la visibilità della mia azienda su internet?

Come avere una posizione migliore nei motori di ricerca?

Per dare risposta a questa domanda non possiamo esimerci dal parlare di SEO, acronimo di search engine optimization, che fa riferimento alle pratiche per migliorare il posizionamento e l’indicizzazione di un sito nei motori di ricerca.

In verità, in questi anni in cui google ha sbaragliato la concorrenza tra i motori di ricerca, il seo è orientato prevalentemente ai sui dettami quale motore di ricerca più utilizzato nel mondo, o quasi.

Punto Zero – Come posso raggiungere la prima posizione in un motore di ricerca?

Su questo google è molto chiara e cito:

“nessuno può garantire il raggiungimento della prima posizione nei risultati di Google”

fonte google strumenti per webmaster

Quindi non fidatevi di SEO o agenzie che affermano di garantire un determinato posizionamento, soprattutto nel breve periodo. L’ottimizzazione di un sito, o la realizzazione di un sito ottimizzato richiedono pazienza e tempi relativamente lunghi, in cui analizzare, correggere e produrre contenuti sono le parole chiave.

Punto Uno – 3P | Progettazione, Produzione e Pazienza

Un sito con un impianto solido e comprensibile, pieno di contenuti originali, che segua scrupolosamente alcune regole nella composizione del testo, nella definizione dei tag e nel coinvolgimento costante di utenza qualificata non può fallire, o meglio non dovrebbe.

Produrre contenuti originali è difficile, soprattutto quando non si ha una grossa capacità narrativa (o un ghost writer a disposione), non si ha il tempo raccontare la propria attività e non si hanno tanti contenuti da voler inserire.

Avere un webmaster o un team di sviluppo capace di definire l’impianto narrativo di un sito internet significa capire gli scenari e l’interazione che il sito riuscirà a sviluppare, rispondendo alla domanda che tutti si sono posti almeno una volta davanti ad un preventivo: “a che mi serve un sito?”.

A cosa serve un sito internet?

A tante cose, la più semplice è che sia un’estensione virtuale della propria attività, una digitalizzazione della propria impresa, in cui poter canalizzare verso l’utenza quel know-how necessario per poter dare una migliore lettura di ciò che si fa

Perchè conoscere il SEO?

Questo è il primo di una serie di articoli pensati dall’esperienza che in questi anni abbiamo accumulato cercando di trasferire ai nostri clienti quel bagaglio di conoscenze utili per comprendere al meglio il nostro e il loro lavoro.

Conoscere alcune regole per l’ottimizzazione può migliorare non solo la lettura del proprio sito, o l’indicizzazione su di un motore di ricerca, ma la capacità di comunicare la vostra attività nel modo più corretto, raggiungendo una platea più vasta e qualificata.

In fondo, Comunicare è la nostra essenza.