Strinet

Accetteresti caramelle da uno sconosciuto?

Ascolta “Le caramelle dello Sconosciuto – Ep.1” su Spreaker. Un’ammonizione limpida ed indelebile che ogni genitore di altri tempi rivolgeva ai propri figli, e che sicuramente al giorno d’oggi viene tradotta con l’ausilio di altre forme: “Non accettare caramelle dagli sconosciuti!” Nel business vale la stessa regola! Quando approcciamo ad un cliente dobbiamo pensare a tutte le possibili obiezioni ed eventuali dubbi, che loro potrebbero porsi. Del resto, si tratta degli stessi interrogativi che troviamo prima di scegliere un prodotto, un servizio o un nuovo fornitore. Ti conosco? Posso fidarmi? Mi abbandonerà? Quanto ne sa? Sarà quello giusto per me? Nella testa dei consumatori queste domande vengono ripetute a giro, come le lancette di un orologio, e tutto sommato ogni volta è come la prima, ogni volta ricominciamo le nostre valutazioni da capo, magari anche in base alle esperienze precedenti. Fino a 20 anni fa, il mondo della pubblicità, che oggi conosciamo come advertising, con la successiva integrazione del marketing, funzionava diversamente, in modo più semplice, in particolare per le aziende locali. Un’azienda aveva bisogno di farsi conoscere? Ecco, bastava organizzare una campagna pubblicitaria in TV, corredata da una piccola uscita in radio, qualche affissione, volantinaggio e… “Voilà! Les jeux sont faits!”. Oggi non è possibile ragionare allo stesso modo, o meglio, la proposta pubblicitaria così impostata non è più sufficiente. I media tradizionali sono la spalla complementare della comunicazione digitale, e di tutti gli altri touchpoint con il cliente. In altre parole, sono la celebrazione, la conferma, la base tangibile di tutta l’attività che sottotraccia avviane online ed in store, dove il rapporto brand-cliente è one to one. Cliente del XXI secolo: cosa si aspetta? Il cliente si aspetta un’esperienza completamente diversa rispetto al passato. La relazione tra azienda/servizio e consumatore è centrale nel processo di scelta e di acquisto, e non necessariamente questo processo viene innescato al momento del primo approccio. La familiarità va costruita a piccoli passi. Non esistono campagne pubblicitarie miracolo, per nessun negozio (fisico o online), non esistono scorciatoie, trucchi o strade segrete. Esiste la perseveranza su posizionamento, composta da branding e funnel. Le caramelle del marketing Tre paroloni che rappresentano la chiave per far sì che il consumatore accetti le vostre caramelle: Posizionamento Branding Funnel Specialmente per i piccoli store, il web oggi è una gigantesca trappola, ed allo stesso tempo una straordinaria opportunità. Lo shopping attraverso siti web e e-commerce ed il social media marketing hanno certamente aumentato la concorrenza, posto nuovi standard di relazione, come i giganti Amazon ed ebay. È stato introdotto un nuovo modo di intendere il rapporto con prodotti, marca e negozi, un nuovo modo di creare interazione, specialmente con la fascia giovane di età, che si troverà ad essere tra 10 anni il target alto-spendente. È altrettanto certo che molte attività tradizionali di strada non si sono fermate al lamento del cambiamento, ma hanno ragionato e studiato le opportunità, focalizzandosi sul come poter ottenere benefici dal cambiamento digitale, che rimane sempre alla portata di tutti. Ecco come il valore della relazione e della familiarità instaurata nel tempo, può unirsi alle nuove possibilità di comunicazione per creare una strategia di comunicazione e di posizionamento nel settore marketing ed acquisire nuovi clienti grazie ai social media. Nel medio (1 anno) e lungo periodo (3 anni), anche il piccolo negozio di strada può riuscire a costruire basi e rapporti solidi che porteranno il proprio brand nella TOP OF MIND del cliente. Parlare di tempo è necessario, perché ormai il mondo digitale è un ambiente maturo e competitivo, la cui gestione è accompagnata da attività decisamente più complesse rispetto al passato, e pertanto sono necessarie più azioni e più investimenti rispetto a qualche anno fa. Resistere a stenti o perseverare con successo Quindi, se fino ad oggi le tue attività di marketing non hanno prodotto i risultati sperati, se il tuo pubblico non ha accettato le tue caramelle, probabilmente è successo perché: Ti aspettavi risultati immediati Non avevi costruito a monte una strategia Non hai perseverato Non hai usato tutti i mezzi ed i canali necessari L’unica bella notizia, è che sei ancora in tempo: imposta la tua strategia, utilizza gli strumenti giusti… e PERSEVERA! Se vuoi possiamo darti una mano. Entra in contatto con noi compilando il form di seguito o scrivici su WhatsApp per ricevere informazioni rapide. P.S.: assicurati che le caramelle da offrire siano deliziose!

Acquisire nuovi clienti grazie ai Social Media

Blog - Social Media

Si sa, acquisire nuovi clienti non è “facile” come una volta. Non basta più il passaparola, un buon prodotto e una bella vetrina per conquistare il pubblico. Ad oggi, la prerogativa assoluta è AVERE UNA CHIAVE DI COMUNICAZIONE STRATEGICA E CONVERGENTE. Cosa significa? Comunicare per coinvolgere: nuovi clienti sui Social Media Il “Saper Comunicare” deve necessariamente abbracciare tutti i canali a disposizione, con le differenze inerenti ai vari settori. I principali sono senza dubbio i SOCIAL MEDIA! I social media come Facebook e Instagram hanno acquisito un ruolo troppo importante nella gestione dei rapporti e nel coinvolgimento del pubblico di riferimento di qualsiasi business: dallo studio commercialista al negozio di abbigliamento, dalla pasticceria al salone di parrucchiere, ecc.. Per acquisire nuovi clienti in modo rapido servono tre semplici fattori: fusione di grafica e testi persuasivi attività di pubblicazione strategica sui social media e soprattutto -> Campagne di Sponsorizzazione tramite il Business Manager (Attenzione: non “Metti in evidenza”) con obiettivi studiati e mirati a CONVERTIRE gli utenti in CLIENTI. Affida anche tu la comunicazione del tuo brand agli esperti di Strinet e non dovrai più occuparti di pubblicare post di fretta, senza seguire una precisa logica e sprecare soldi per “mettere in evidenza” qualche immagine senza sapere di preciso per quale motivo stai regalando soldi a Facebook. Nuovi clienti grazie ai Social: affidati ai professionisti di Strinet Cosa ti serve adesso? Solo fissare un incontro con uno dei nostri consulenti, che saprà ascoltare le tue esigenze e proporti nell’immediato una strategia su misura per TE. Contattaci inviando una mail a contatto@strinet.it o chiama il numero 0882.603840, e sarai contattato nel più breve tempo possibile.

Social Media Manager: che cosa fa?

Blog - Social Media Manager

Il Social Media Manager si occupa della gestione della comunicazione e dell’interazione sui social network di aziende, liberi professionisti o realtà no profit con il loro pubblico di riferimento. Rapporto tra azienda e Social Media Manager Il lavoro del Social Media Manager non è direttamente legato alla generazione di profitti, ma al raggiungimento di obiettivi o di una scala di obiettivi che variano a seconda del settore in cui si opera. Peculiarità importante per un lavoro performante è la comunicazione costante e produttiva tra l’azienda e il suo Social Media Manager. I motivi sono sostanzialmente due: garantire linearità e coerenza tra ciò che viene mostrato sui canali social media e ciò che l’utente, potenziale cliente, troverà a contatto diretto con l’azienda o con il servizio; aggiornamento sulle novità, eventi e promozioni che devono essere necessariamente comunicati per mettere a conoscenza di queste attività gli utenti che seguono e interagiscono con la pagina dell’azienda. I social media sono un mezzo di comunicazione potentissimo, e le sue funzionalità integrate sono così tante che non sfruttarle rappresenta un vero e proprio danno per tutte le realtà lavorative. Per questo motivo e per tanti altri a seguire esiste la figura professionale del Social Media Manager. Mansioni del professionista dei social media Le mansioni del Social Media Manager sono diverse e hanno tutte un diverso scopo: Studio del target e dei competitor per delineare la digital strategy da seguire; Realizzazione di un piano editoriale ad hoc con giorni e orari di pubblicazione, topic degli argomenti da seguire e alternare, tipologia di contenuto da condividere (immagine, video, carosello, slideshow, link al sito, articolo blog); Creazione dei contenuti testuali che vanno dal copy dei post all’eventuale scrittura di articoli per il blog (“eventuale” perché non è prerogativa assoluta o competenza del Social Media Manager essere anche Copywriter, ma se si riesce a trovare una figura con entrambe le potenzialità è sicuramente un valore aggiunto e non indifferente per il cliente) Impostazione delle sponsorizzazioni sui social media: budget, posizionamento, definizione del pubblico, localizzazione, ecc. Perché affidarsi ad un Social Media Manager? Il lavoro del Social Media Manager non è quello di postare una bella foto, scrivere una caption grammaticalmente corretta e schiacciare su “Metti in evidenza”. Il lavoro del Social Media Manager è studio, strategia, pianificazione, analisi, e poi di nuovo studio, strategia, ecc. Lasciare che un professionista del settore possa contribuire al 100% alla strategia e agli obiettivi del tuo brand produrrà un risultato decisamente migliore rispetto a un “fai da te” senza competenze. Il budget dedicato al Social Media Manager non sarà quindi una spesa, ma un investimento per la tua attività! Contattaci per avere maggiori informazioni.

Hai bisogno di aiuto?