La pandemia dell’anno 2020 ha stravolto per sempre non solo il modo di vivere e di relazionarsi, ma anche i modi di vendere e i relativi canali.

Cos’è successo nel 2021?

Nel contesto pandemico, le PMI ed i negozi hanno avvertito, mai come prima, la necessità di modificare il proprio modo di vendere, proporsi e pubblicizzarsi, utilizzando il digitale in modo più completo e maturo.

Il 2021 ha portato inevitabilmente con sé lo strascico del 2020, ed ha confermato la tendenza, anche se in tono minore, ad approcciarsi alla vendita online. In particolare, il commercio elettronico ha fatto segnare in Italia un +18% per la vendita di prodotti online (nell’anno precedente fu +45%) con un volume di 39,4 miliardi di euro.

Vendere online nel 2022

Dall’analisi dei dati e dei report condotti presso i nostri clienti, abbiamo tratto interessanti ragionamenti.

L’anno in corso, al netto del conflitto ucraino, segna certamente un graduale e costante rientro alla normalità, dal punto di vista delle relazioni. L’accesso senza restrizioni e senza mascherine a negozi, concerti, teatri ed eventi, sta “aiutando” a limitare l’effetto panico che nei mesi ed anni precedenti ha coinvolto tutti (o quasi tutti).

D’altro canto è certo che il nostro rapporto con la tecnologia non è affatto regredito: zoom, video call e connessioni 5G, rendono più stabile il legame digitale tra cliente e marchio, persona e brand.

Vendere online: prospettive per il 2023

Le prospettive per l’anno prossimo, pertanto, richiamano lo sforzo di creare sistemi di integrazione e di multicanalità nel settore della vendita.

In altre parole, possiamo affermare che: ormai un cliente è più “a suo agio”, si sente sicuro, nel visitare uno store online, si fida del rivenditore con feedback positivi, ma preferisce comunque recarsi in negozio, qualora possibile, per finalizzare l’acquisto; oppure, nel caso di una promozione online ad esempio, fare esattamente il contrario.

È quasi sparito del tutto il filo unico che passa tra pensiero d’acquisto e acquisto. La tendenza a volere di più, a testare il prodotto, a compararlo è ormai diventata consuetudine.

Le testimonianze di clienti che testano e scelgono il prodotto all’interno del loro negozio di fiducia, e poi si dirigono spediti sullo shop online per concludere l’acquisto sono sempre più numerose.

Quali possono essere le motivazioni? Ecco alcuni tra i tanti esempi che possiamo fare:

  • Prezzo online più vantaggioso
  • Possibilità, nella maggior parte dei casi, di rateizzare l’acquisto
  • Maggior tempo per riflettere sul prodotto
  • Nel caso di un dubbio sull’acquisto, non doversi recare una seconda volta in store

Riguardo l’ultima motivazione in elenco, viene subito in mente di aggiungere un altro importante tassello al processo di cambiamento nei rapporti di vendita B2C (Business to Consumer): la pigrizia. La pandemia ci ha reso pigri, o più pigri a seconda dei casi.

Dunque, se acquistare online rappresenta anche la possibilità di velocizzare i tempi, di non scomodarsi dal divano per acquistare un prodotto che posso tranquillamente ordinare online (o ragioni simili), l’acquirente del 2023 sceglierà di affidarsi agli shop online.

Come venderemo nel 2023

 

I vantaggi per i negozianti online

Scegliere di vendere online i propri prodotti significa scegliere un processo che massimizza i vantaggi sia per il cliente, che per il negoziante:

  • il cliente ha la possibilità di scegliere e comparare, informarsi in modo libero ed autonomo, senza alcun tipo di pressing;
  • il negoziante vende più velocemente, con costi certamente ridotti, offrendo ai propri clienti un’esperienza omnicanale.

Possiamo affermare che Vendionline24 è probabilmente tra gli strumenti più versatili del settore eCommerce, che non si ferma al world wide web, ma viaggia attraverso la proposta dei negozi sui social e sulle maggiori piattaforme di vendita come Amazon e Ebay.

Un’offerta veloce, smart e completa pensata per i negozianti come te, che credono ed investono non solo su quello che ormai è il presente, sul digitale, ma soprattutto sul proprio brand.

Perché chi come te ci crede, ci ha lavorato e ha sognato di distinguersi, vuole necessariamente spiccare il volo anche online, e spetta a noi aiutarti a farlo.

Contattaci via e-mail all’indirizzo contatto@strinet.it, o compila il form di seguito per richiedere una consulenza gratuita.


    Lascia un commento

    Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Hai bisogno di aiuto?